Nov 13 2017

Business Integrity Forum evento a Milano: avvio ufficiale

Business Integrity Forum  (BIF) 13.11.2017

 

Evento di Transparency International – Italia per il lancio della attività BIF.

 

Riporto alcuni punti e spunti di riflessione.

 

  • Carnevali (Presidente): il BIF è un progetto, già avviato in modo pilota da un anno,   che viene lanciato ufficialmente oggi: ha la prima finalità di portare avanti ‘la parte sana delle aziende italiane’ in Europa,  pPer contrastare, con i fatti, il pessima percezione che si ha nel Mondo del indice di corruzione in Italia.  L’idea che dovrebbe essere vincente è quella di partire da 12 grandi aziende italiane per coinvolgere e a cascata   le aziende delle loro supply chain.
  • A Durante Mangoni, Vice Ministero degli Esteri: è stato creato un dipartimento su anticorruzione con un approccio olistico nella politica estera e che punta alla sostenibilità delle imprese italiane all’estero. L’esperienza BIF è stata promossa in 5 ambasciate (in Egitto c’è stato un workshop a luglio us)
  • Il Global Compact Italia organismo dell’ONU è impegnato  in un percorso di dialogo politico-culturale e di promozione di buone pratiche incentrato sui Sustainability Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite per il 2030.   Sostenibilità vuol dire anche piattaforma anti corruzione.  Tra i progetti in atto c’è il dialogo con le università, in particolare nei Master per inserire contenuti di sostenibilità (a 360°)   Sono anche attivi nella scuola superiori sfruttando i progetti di Scuola-Lavoro .
  • CSR Manager Network creato dagli esperti di CSR sono impegnati sia per la certificazione 37001 ma anche nella nuova Dlgs 254/16 sulle informazioni non finanziarie : sono attivi con un supporto informativo in master di LIUC (dove si parla di sostenibilità a 360° quindi incluso la trasparenza).
  • Sono state riportate alcune esperienze realizzate da grandi aziende , come Edison, che ha lanciato un survey  ai loro dipendenti per avere un feedback sul whistle blowing (possibilità di riportare alla autorità situazioni ‘dubbie’ alle autorità anche in qualità di dipendente)
  • Interessante l’intervento del rappresentante di Transparency International EU (ovvero ufficio e competenze dedicate al dialogo e controllo della UE) che ha portato note in chiaro e scuro ! C’è ancora molto da fare con un calo della attenzione su questo argomento negli ultimissimi anni.
  • Il PMI Business Integrity Kit verrà offerto alle aziende di piccole e medie dimensioni che hanno rapporti economici, commerciali e professionali con le grandi aziende del BIF. Per quest’ultime è un modo concreto di contribuire alla diffusione di strumenti di contrasto alla corruzionea livello di sistema Paese, beneficiando al tempo stesso di un’evoluzione nei livelli di trasparenza e integrità della propria supply-chain con un conseguente miglioramento in termini di reputazione.
  • Presto verrà nesso a disposizione gratuitamente e lo metteremo disponibile anche nel ns sito.

Nei colloqui da me avuto a latere si è parlato la opportunità sia di Transparency che di ONU Global Compact di contribuire ad Assocontroller per la valutazione dei corsi accademici della Università finalizzati alla figura del controller se siano ‘compliant’ verso la Norma UNI 11618, che riporta la importanza del comportamento etico del professionista allo interno della organizzazione di lavoro.

Come promesso durante l’evento di ieri, al seguente link è possibile scaricare gratuitamente il PMI Integrity Kit, nelle versioni Italiano, Inglese, Spagnolo e Francese. In allegato, inoltre, trovate quanto presentato ieri in merito al Kit e alla storia del progetto.

controllo di gestione, controller, sostenibilità, anti-corruzione, etica

 

Permalink link a questo articolo: https://www.assocontroller.it/trasparenza/etica-anticorruzione-controller/

Lascia un commento