Integrated Reporting: altro importante passo concretizzato!

Trasmettiamo una informativa del Prof Zambon che volentieri pubblichiamo.

 

Gentilissimi,
auspicando di fare cosa utile e gradita, il NIBR (Network Italiano Business Reporting) è lieto di inviarvi in allegato il testo definitivo dell’importante Decreto Legislativo n. 254/2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10.1.2017, concernente il recepimento della Direttiva europea sulle informazioni di carattere non-finanziario che alcune imprese sono tenute a pubblicare.
In particolare il Decreto Legislativo, che formalmente entra in vigore il 25 prossimo gennaio, si applica obbligatoriamente alle imprese con oltre 500 dipendenti e che abbiano superato almeno uno dei due seguenti limiti dimensionali:
a) totale dello stato patrimoniale: 20.000.000 di euro;
b) totale dei ricavi netti delle vendite e delle prestazioni: 40.000.000 di euro.
Queste imprese devono pubblicare ampie informazioni di carattere non finanziario – legate agli impatti sociali ed ambientali della propria azione, al rispetto dei diritti umani e alle proprie politiche in questi campi e in materia di diversità nei propri Consigli di Amministrazione – a partire dall’esercizio 2017 (ovvero da pubblicare nella primavera del 2018). Tuttavia, la consueta necessità di dati comparativi estende di fatto l’obbligo di disporre di tali informazioni anche con riferimento all’esercizio 2016 appena conclusosi.
Anche per le aziende non ricadenti nell’obbligo fissato dal Decreto Legislativo n. 254/2016 è ammessa la possibilità di pubblicare su base volontaria dichiarazioni di carattere non-finanziario che possono essere dichiarate conformi.
Lo standard di riferimento è flessibile e varie opzioni sono possibili.
Sono anche previste significative sanzioni in caso di inottemperanza all’obbligo o di false dichiarazioni.
Con molti cordiali saluti
Prof. Stefano Zambon
Segretario Generale, NIBR

Lascia un commento