Business Reporting: un aggiornamento dal NIBR

Il Professore Stefano Zambon, ci invia questo dettagliato … report sul … reporting !    che include moltissime notizie a livello internazionale e nazionale afferenti a questa area tematica.

 

Gli argomenti sono tanti e quindi vi terranno occupati per tutte le Vacanze Natalizie !

 

– E’ stata appena lanciata la nuova Newsletter dell’International Integrated Reporting Council (IIRC) – 17.12.2018

– Su impulso della Commissione europea, l’EFRAG (European Financial Reporting Advisory Group) ha istituito nel mese di novembre 2018 un European Corporate Reporting Lab(http://www.efrag.org/About/Gallery). I due componenti italiani sono la dott.ssa Simonetta Ferrari di ENI e la dott.ssa Flavia Micilotta, Executive Director, Eurosif.
– Il 16 novembre scorso a New York, l’ “Embankment Project for Inclusive Capitalism” (EPIC) – frutto di una collaborazione tra la Coalition for Inclusive Capitalism e EY – ha lanciato un report dove sono state raccolte alcune delle principali metriche per l’informativa non-finanziaria organizzate secondo i diversi capitali aziendali, e che ha visto l’impressionante partecipazione di importanti società internazionali e i relativi CEO e CFO. Anche il lavoro del WICI Global Network, di cui il NIBR rappresenta la giurisdizione italiana, viene citato.
– Il 22 novembre scorso è stato annunciato un rilevante progetto biennale da parte del Corporate Reporting Dialogue, tavolo che raggruppa i maggiori standard setter mondiali nel campo del financial e del corporate reporting (https://www.globalreporting.org/information/news-and-press-center/Pages/Leading-corporate-reporting-bodies-launch-two-year-project-for-better-alignment.aspx).
Il Progetto, finanziato in larga misura dalla Fondazione Bloomberg, mira ad avvicinare tra loro i principali Framework per il Reporting, con particolare riguardo – almeno in una prima fase – a quelli connessi alla sostenibilità socio-ambientale e al cambiamento climatico.
– La European Federation of Accountants and Auditors for SMEs (EFAA) ha recentemente pubblicato una survey sulle normative di alcuni Paesi europei in materia di disclosure di informazioni non-finanziarie da parte delle PMI. Il 19 novembre l’EFAA ha organizzato a Vienna un Convegno per lanciare e discutere tale survey.
– Nella terza edizione della “ESG Institutional Investors Survey” organizzata da EY (https://www.ey.com/gl/en/services/assurance/ey-reporting-the-poll-esg-investor-survey) emerge che gli investitori interpellati hanno dichiarato il report integrato per il 18% essenziale e per il 39% molto utile, mentre con riferimento al report di sostenibilità il 44% dei rispondenti lo hanno definito essenziale o molto utile.
– La Commissione Europea (Direzione Generale FISMA) ha organizzato un’importante Conferenza su “The Future of Corporate Reporting in a Digital and Sustainable Economy” svoltasi a Bruxelles il 30 novembre scorso.
– L’accounting standard setter francese, l’ Authorité des Normes Comptables (ANC), ha organizzato l’11 dicembre scorso un importante Convegno in occasione della 8a edizione degli “Etats Generaux de la Recherche Comptable”, che quest’anno è stato dedicata alla contabilità e all’informativa extra-finanziaria, con significativi relatori internazionali. Per l’italiano OIC ha preso la parola il Prof. Angelo Casò, Presidente del Consiglio di Gestione.
Per maggiori informazioni e per poter accedere alla registrazione del video completo della giornata:
– La Consob ha pubblicato la lista delle società che al 31.8.2018 hanno predisposto nel 2018 la Dichiarazione Non-Finanziaria (DNF) con riferimento all’esercizio 2017 (http://www.consob.it/web/area-pubblica/soggetti-che-hanno-pubblicato-la-dnf). Sono circa 200 le DNF elencate.
Secondo uno studio Deloitte-Bocconi su 194 DNF pubblicate, la stragrande maggioranza (quasi l’80%) delle società ha scelto l’opzione di pubblicare un distinto documento/fascicolo di una lunghezza media di circa 100 pagine adottando gli standard o le linee guida del GRI. Solo una decina di società ha deciso di utilizzare il Framework del reporting integrato. Tra esse, qualcuna – pur adottando il Framework dell’IIRC – ha fatto ricorso agli standard del GRI per ottemperare alle richieste informative ex D.Lgs. n. 254/2016. Sono 41 le società che citano esplicitamente i Sustainable Development Goals (SDGs) nelle proprie DNF.
– Il 28 novembre scorso sono stati attribuiti, in una Cerimonia di premiazione svoltasi a Milano presso l’Università Bocconi, gli Oscar di Bilancio 2018. Il Premio Speciale FERPI per il Miglior Report Integrato Italiano – in collaborazione con il NIBR – è stato attribuito ex-aequo a Unipol Group (http://www.unipol.it/it/sostenibilit%C3%A0/gestione-responsabile/reporting) e Stafer(https://www.stafer.com/it/media/news/azienda/report-integrato-2017-stafer-s.p.a.), mentre sul podio sono salite anche Despar Nordest e Fideuram. È il secondo anno consecutivo che tale Premio Speciale – ideato dal NIBR e condiviso con la FERPI – viene attribuito nella cornice dell’Oscar di Bilancio.
– Due lavori del NIBR sono stati inseriti nel sito dell’IIRC tra le pubblicazioni delle organizzazioni partner dell’Organismo internazionale del reporting integrato. Si tratta di:
– “Integrated Reporting: Focus on Integrated Thinking” – http://integratedreporting.org/resource/nibr-focus-on-integrated-thinking/
– “Business Model Representation in Integrated Reporting – Best Practices and Guidelines” – http://integratedreporting.org/resource/nibr-business-model-representation-in-integrated-reporting-best-practices-and-guidelines/
Quest’ultima pubblicazione è disponibile a richiesta anche in italiano.
– Le “Linee Guida NIBR per il Reporting Integrato delle PMI” sono state approvate anche dall’IIRC e saranno congiuntamente  pubblicate in inglese questo gennaio da NIBR, WICI e IIRC con la Prefazione di Richard Howitt (CEO, IIRC) e del Global Chair del WICI. Ne è prevista anche la pubblicazione in italiano.
– Entro il prossimo gennaio verrà finalizzato lo Studio/Linee Guida NIBR sul “Reporting delle Società Benefit”, frutto di un Gruppo di Lavoro NIBR multistakeholder coordinato dalla dott.ssa Isabella Cristina di Mixura, e che visto la partecipazione di società benefit, imprese di consulenza, studi legali, accademici, esperti del settore.
– Il 7 novembre 2019 si terrà a Bruxelles presso la Fondazione Universitaria la 3a edizione della Policy Conference organizzata da WICI Europe su “Intangibles: The European State of the Art”.
Hanno già confermato la propria presenza in qualità di relatori la Commissione europea, l’EFRAG, la ANC, il German Accounting Standard Setter, il PIOB, l’Edmond de Rothschild Asset Management, il Financial Reporting Council inglese, EY, Accountancy Europe, il World Business Council for Sustainable Development, l’Observatoire de l’Immatériel francese, e varie Università europee.
Le prime due edizioni della WICI Europe Conference sugli Intangibles si sono tenute a Parigi (2015) e a Francoforte (2017).
– Dopo oltre sei anni di intensa attività, di pubblicazioni nazionali e internazionali, di 14 meeting e di 3 Convegni Nazionali, il NIBR si sta evolvendo in una Fondazione che possa costituire – in una logica aperta, inclusiva e multistakeholder – un punto di riferimento e un luogo di incontro di imprese, operatori, accademici, Istituzioni, professionisti nel campo del business reporting, inteso nel senso di informativa non-finanziaria e di reporting integrato.
Maggiori informazioni su come aderire a questo Progetto verranno fornite prossimamente.
Cogliamo l’occasione per formulare a Voi e ai Vostri cari i nostri più sentiti Auguri di Buone Feste.
Prof. Stefano Zambon
Segretario Generale, NIBR
Global Chair, WICI
Ordinario di Economia Aziendale, Università di Ferrara
Related Posts

Lascia un commento