Ott 23 2017

Controller 4.0 ?

Sono stato sempre affascinato dalla ‘futurologia’ …  per anche poter capire od immaginare quale possa il futuro di me, dei miei figli e  dei colleghi …

C’è anche un impegno che ci siamo posti che è quello di rivedere quasi a breve (diciamo entro il  2020 !) il disegno che abbiamo strutturato della figura professionale del controller, grazie alla prevista revisione ed aggiornamento della Norma UNI 11618.

 

Vi segnalo questo interessante articolo che prendo dalla rivista Il Dirigente (di ManagerItalia) numero di settembre 2017 dal titolo “Lavori (futuri) in corso” di Thomas Bialas (vedere copia pdf) .

Mi ha interessato perché per la prima volta (ed anche in una rivista assolutamente non ‘rivoluzionaria’, quale Il Dirigente rivista dei Dirigenti del Commercio ) vedo una disanima molto competente ed informata che   descrive con toni  grigi il futuro del ‘knowledge worker’, come noi controller siamo.

 

Questo autore mi ha fatto conoscere una lista di svariati piattaforme di ‘cloud-working’, che poi giustamente li traduce  come ‘precariato digitale’ anche se più fighetto rispetto al vecchio … cottimo!

Interessante ancora la citazione al ricercatore Antonio Casilli che riporta come ‘l’intelligenza artificiale sul lavoro non è la grande sostituzione dei lavoratori con le intelligenze artificiali ma la sostituzione del lavoro formale con micro-lavoro precarizzato ed invisibilizzato’.

L’Autore giustamente confronta questa epoca con la rivoluzione industriale che ha sacrificato milioni di vite umane per mettere in  moto le macchine ….

Riporta la visione  distopica di Aldious Huxley che prevede che nel 2030 una parte grossa della popolazione sarà inquadrata come “click & croudworker” compresi i lavoratori altamente qualificati – come i controller – costretti a lavorare su progetti in team in continuo movimento. Molte professionalità umane saranno compatibili per prestazioni a quelle artificiali (pensiamo , nel ns caso, a quanta attività di  data collection and puro reporting entri in questo scenario)  !

Si dilunga con scenari futuri visti da Palo Alto con i pro ed i contro di questo cambiamento (vedere un interessante infografica) . Le ‘click farm’ sono oggi una realtà create per drogare il numero di click e like di siti-prodotti di interesse !

Prima di concludere ricorda che il Google Brain artificial intelligence research Group ha sviluppato un software di intelligenza artificiale in grado di sviluppare da sé un software d’intelligenza artificiale !

 

Le conclusioni, dopo tante informazioni e valutazioni a tinte fosche, sono un po’ più ottimistiche.

Conclude che gli approcci analitico-logici sono ottimi per le decisioni semplici ma pessimi per quelle complesse. L’intuizione batte l’automazione!  L’uomo è divergente dunque più intelligente delle macchine.

L’economica della conoscenza ha bisogno del primato delle conoscenze umane.  Il 50% delle decisioni importanti delle società quotate in borsa vengono prese in modo intuitivo (come l’ Integrated Reporting ci insegna).

Mia  personale riflessione è che il controller del futuro deve passare sempre più dall’ “hardware” al “software” !!!

 

 

Appendice

 

… „Smart Living & Working“ is located in the workers‘ private sphere and allows you to experience how decentralized working will occur in the future. Microsoft (2015) recently claimed that already by 2020, more than 40 percent of the knowledge workers will work as independent workers. These workers work independently by offerering their work in plattforms rather than for a specific firm. Aiming at maximum flexibility in terms of the job location and the work time, this working world supports work from the private sphere and therefore allows an improved integration of the private and the professional life. This work setting enables knowledge workers to integrate various things in a most flexible manner, such as work and relaxation (e.g., by working from your bed or a hammock) or work and sports (e.g., by the table tennis office table or the table treadmill). It also allows you to integrate and quantify your work and private life (e.g., through your job and private dashboard containing various professional and private key performance indicators).

http://www.leap-in-time.com/leap-in-time-lab/

 

Infografica tratta da  Voices od workable futures” by Institute for  the Future    www.iftf.org

Permalink link a questo articolo: https://www.assocontroller.it/osservatorio/controller-4-0/

Lascia un commento