Gruppo di lavoro sulla PA

Cari Colleghi

in seguito al mio email a voi diretto del  26.6 e finalizzato al … lancio di un Gruppo di Lavoro su PA, Angelo Cagnazzo e Piero Marigonda  hanno inviato un cenno di riscontro. Con Piero si è poi arrivati ad una telefonata di pre-valutazione del progetto.

Piero ha qui sotto predisposto una proposta operativa per un gruppo di lavoro su questa (enorme e sempre più uptodated) tematica.


Vi chiedo ora di dare , tutti voi, un feed-back dicendo se ed in che modo volete partecipare.

Quali sono le opportunità per ognuno di voi ?

– di scambiare esperienze professionali con colleghi (ed è il motivo principe per  essere in e … pagare la quota annuale , di una associazione !)
– di sviluppare best practices che possono essere proposte nel proprio ambito , ma che possono dare la possibilità di una pubblicizzazione via:
– rivista scientifica, ad es. Il Controllo di Gestione
– media, grazie al network di CNA/Professioni

– ma anche, ottenere utili crediti formativi .

Come è stato realizzato per altri progetti, in primis  l’Osservatorio sulla figura del controller, il lavoro è ‘individuale’ , remoto con confronti via phone conference.  Non immagino riunioni fisiche plenarie se non in caso di grande successo e richiami da parte dei Media.

_____________________________________________________________________________________________

Campo di osservazione: enti dei diversi settori della PA: ad es. scuola, università, enti locali, ecc.

Temi di ricerca: il sistema di misurazione delle performance nella PA, e in particolare:

1.                  L’ evoluzione del sistema di misurazione nell’ente scelto: i principali cambiamenti avvenuti negli ultimi anni
2.                  Il suo grado di articolazione: aspetti organizzativi e di strutturazione del sistema
3.                  Quali dimensioni privilegia (interna, esterna, contabile, di programmazione, ecc.)
4.                  Qual è il livello di attenzione agli aspetti sociali e ambientali
5.                  Misurazione interna o anche esterna (attenzione a stakeholders esterni)
6.                  Gli  effetti che ha determinato sulla performance e le principali criticità su cui intervenire

Piano di lavoro: ciascun partecipante al gruppo propone un caso specifico (anche condiviso) e nell’ambito di una serie di indicazioni comuni elabora un breve documento di lavoro.

Il gruppo può scambiarsi consigli, materiali e fissare incontri periodici (via Skype, telefono, workshop, ecc.) per la presentazione dei risultati parziali, in vista di una fase di verifica.

Un referente scientifico condiviso effettua la revisione e supporta/cura l’inserimento dei lavori in una pubblicazione, un eventuale evento di presentazione, ecc..

3 Comments

    1. Giorgio Cinciripini Giorgio Cinciripini

      Gentile Annasilvia
      se sei interessata a partecipare alle attività della associazione, ti consiglio di entrare a far parte … della associazione.

      Le informazioni su come iscriversi sono contenute nel sito.
      Nella scheda contatti ci sono anche dei numeri telefonici ai quali accedere per avere ulteriori chiarimenti.

      Un cordiale saluto
      Lo staff

  1. Avatar Annasilvia

    Si avevo gia’ parlato col dott. Cinciripini di questo, ma avevo optato per una partecipazione da esterna.Inoltre come associazione di categoria rilasciate anche voi un attestazione a scadenza…ricordatevi che un attestione di fatto non puo’ mai scadere..in quanto ne vengono riconosciuti i Meriti… non voglio esssere scortese ma dappertutto esistono paletti alla professione…grazie comunque.

Lascia un commento