Formazione Permanente per tutti i lavoratori

 

La Legge Fornero , L. 92 del 2012, prevede l’apprendimento non formale che va aldilà del ruolo attribuitogli di tipo scolastico e schematico, bensì apprendimento costante e continuativo per tutto l’arco della propria vita ed idoneo a fornire una cittadinanza attiva, partecipativa e costruttiva.

 

D.Lgs no. 13 del 16.1.13 è in vigore dal 1.3.2013 per individuazione delle regole ai fini di valorizzare il diritto delle persone all’apprendimento permanente

 

ENTE TITOLATO

Abilitato ad erogare servizi di individuazione, validazione e certificazione delle competenze, accreditati dall’ente Pubblico Titolare (Min. Istruzione, del Lavoro, … Camere di Commercio) grazie al Repertorio Pubblico , secondo i criteri di referenziazione dell’ EQF Quadro Europeo delle qualificazioni

CERTIFICAZIONE

Redatto dall’Ente titolato

Per competenze acquisite con riferimento al Repertorio con indicazione dei codici attività economiche ATECO e classificazione unità professionale CP ISTAT

Modalità di apprendimento e valutazione delle competenze

Libretto formativo del cittadino

 

SISTEMA NAZIONALE DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

Certificazione su base volontaria

I certificati sono atti pubblici

Autonomia degli enti titolati

Repertorio nazionale  dei  titoli

Sistema di indicatori, strumenti e standard di qualità per tutto il territorio nazionale

 

COMITATO TECNICO NAZIONALE

Istituito il 1.4.2013, presieduto da MIUR e Min Lavoro

Linee guida per l’interoperatività, indicatori e valutazione standard minimi, implementazione di una dorsale unica per la gestione , accessibile via web

 

REPERTORIO NAZIONALE DEI TITOLI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE E DELLA QUALIFICHE PROFESSIONALI

Quadro di riferimento per la certificazione delle competenze: quale somma di repertori di titoli di istruzione e formazione e del testo unico per l’apprendistato

18 mesi per la realizzazione

 

Related Posts

Lascia un commento